Simona Di Stefano - La Dislessia e i Disturbi specifici dell'apprendimento a Catania con Diagnosi, Riabilitazione e Recupero. Supporto psicopedagogico con Strumenti compensativi e Software riabilitativi.

 

 

          

   

      Cosa sono i DSA

      Diagnosi

      Trattamento

      Tutoring

      Testimonianze

      Proposte Formative

      Seminari Gratuiti

      Rassegna Stampa

      Guarda

      La mia Professione

      Formatore Tecnico AID

      Contatti

      News

      Link

 

                   

                                 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL TUTOR DIDATTICO

Una risorsa per gli studenti in difficoltà

 

Le nostre attività di tutoring sono realizzate in collaborazione con


Nella vita di un bambino/ragazzo dislessico e della sua famiglia il rilevamento oggettivo delle difficoltà scolastiche inattese, rispetto alla sua buona intelligenza ed alle sue ottime potenzialità, rappresenta un momento particolarmente significativo. Per questa ragione, identificare un professionista in grado di formulare una diagnosi corretta e dettagliata è certamente il primo passo per affrontare correttamente e serenamente questo percorso. Successivamente, avendo raggiunto il sollievo per la fine dell’incertezza e dell’incomprensione è senz’altro necessario avviare, qualora l’età del bambino lo consenta in termini di massima efficacia del trattamento, un percorso di Abilitazione Funzionale Cognitiva, che metta quest’ultimo nelle condizioni di sviluppare al meglio le sue abilità di letto-scrittura.
Al di là del trattamento che viene intrapreso e degli ottimi risultati che esso garantisce quando si interviene in tempo, spesso nella quotidianità del piccolo/grande dislessico può esserci uno scoglio particolarmente duro da affrontare, ovvero il lavoro scolastico da svolgere a casa. La difficoltà a mantenere la calma, le urla, i rimproveri, le suppliche e le minacce che giungono da parte dei propri cari sono atteggiamenti ben conosciuti dagli studenti dislessici, che cercano in tutti i modi di sottrarsi dallo studio pomeridiano, essendo per loro oggettivamente faticoso. Infatti, molto spesso, i bambini/ragazzi dislessici si ritrovano incastrati in interi pomeriggi passati a studiare, dovendo rinunciare alle più tipiche e salutari attività quotidiane quali, ad esempio, uno sport.
In sintesi, la gestione dei “compiti a casa” rappresenta un problema di non poco conto nella vita del bambino/ragazzo e del genitore che se ne occupa ed è per questo motivo che il disturbo dell’apprendimento deve essere affrontato, anche in tal senso, da figure specialistiche.
A tal fine in questi ultimi anni si è rivelata centrale la figura del Tutor didattico, ovvero un assistente privato che può aiutare l’alunno sia in termini di esigenze poste dalla Scuola (il rendimento scolastico), sia per la necessità di ridurre la dipendenza del bambino dalle figure genitoriali (preservando in tal modo i rapporti affettivi fra il genitore e il proprio figlio).
L’attività di tutoring consente di ottimizzare il processo formativo dello studente valorizzando le sue risorse ed incanalando nel modo più opportuno gli sforzi che egli compie.
In particolare, l’intervento del Tutor interessa tre aree fondamentali :

 

L’ autonomia nello svolgimento dei compiti
Le strategie di studio
Le relazioni con la Scuola.


Obiettivo primario del Tutor, dunque, è quello di indurre nel bambino/ragazzo un processo di autonomia nello studio, avviandolo principalmente alla pianificazione del lavoro ed alla gestione del tempo da dedicare ai compiti. A tal fine, in accordo con la famiglia, l’assistenza pomeridiana dovrebbe avere luogo per non più di 3 giorni a settimana, in modo da lasciare lo spazio allo studente per mettere in pratica le modalità precedentemente esperite con il suo assistente.
La competenza e l’esperienza del Tutor, inoltre, guidano il bambino/ragazzo nell’acquisizione di una metodologia che potenzia le sue abilità specifiche, fronteggiando contestualmente quelle che sono le difficoltà legate alla dislessia. Questo significa, valorizzare le sue capacità permettendogli di sperimentare il successo scolastico, consolidare le sue capacità di comprensione ed elaborazione attiva del materiale (tramite, per esempio, mappe concettuali) ed aiutarlo nell’ eventuale scelta ed uso degli strumenti compensativi più idonei per l’apprendimento delle varie discipline (programmi di videoscrittura, sintesi vocale, ecc…).
Il Tutor, infine, assiste la famiglia nei rapporti con il personale docente, con l’intento di verificare l’andamento scolastico del bambino/ragazzo, appurando l’efficacia del percorso intrapreso.
Per ulteriori informazioni e per contatti con Tutor specializzati sono personalmente a disposizione.

 

.

Dott.ssa Simona Di Stefano - P.I.04285030872 - Mobile 339.3863333 - dott.ssasimonadistefano@yahoo.it - © www.InformaticaService.com


 

Utilizziamo i cookies per offrirti il miglior servizio possibile, continuando la navigazione autorizzi l'uso. Leggi la nostra informativa privacy.   X